DETRAZIONE FIGLIO

 

ULTERIORE DETRAZIONE PER ABITAZIONE PRINCIPALE

€ 50 X OGNI FIGLIO FINO DI ETA' <26 ANNI FINO

AD UN MASSIMO € 400


Il diritto alla maggiorazione spetta fino al compimento del 26° anno di età, per godere della maggiorazione non occorre che il figlio sia fiscalmente a carico
L'importo della maggiorazione si calcola come di seguito indicato:
Nascita:
Se il figlio nasce entro il 15° giorno del mese deve essere computato nel calcolo della maggiorazione;
Se il figlio nasce oltre il 15° giorno del mese il mese non potrà essere preso in considerazione;
Compimento 26 anni :
Se il figlio compie i 26 anni  entro il 15° giorno del mese la mensilità non deve essere computata nel calcolo della maggiorazione;
Se il figlio compie i 26 anni  oltre il 15° giorno del mese la mensilità deve essere computata nel calcolo della maggiorazione.

ESEMPI;
Se il compleanno cade l'8 aprile non spetterà più per questo mese, e per il calcolo della stessa si potranno prendere in considerazione esclusivamente i mesi di gennaio, febbraio, marzo;
Se il compleanno cade il 28 aprile la maggiorazione spetterà anche per questo mese.
 

ULTERIORE DETRAZIONE ABITAZIONE PRINCIPALE

€ 50 X OGNI FIGLIO

-          proprietario al 100% dell'abitazione principale;

    -          nell'abitazione risiede anagraficamente e dimora abitualmente il figlio della convivente non proprietaria

LA MAGGIORAZIONE NON SPETTA

 


ULTERIORE DETRAZIONE ABITAZIONE PRINCIPALE

€ 50 X OGNI FIGLIO

-          proprietario al 50% dell'abitazione principale;

-          Convivente proprietaria al 50% della stessa unità immobiliare

 -        nell'abitazione risiede anagraficamente e dimora abitualmente il figlio della convivente

LA MAGGIORAZIONE DI € 50 SPETTA SOLO ALLA MADRE PROPRIETARIA DELL'IMMOBILE

 

 

ULTERIORE DETRAZIONE ABITAZIONE PRINCIPALE

€ 50 X OGNI FIGLIO

-      proprietario al 100% dell'abitazione principale;

-     nell'abitazione risiede anagraficamente e dimora abitualmente la convivente e due figli di cui uno solo è figlio di entrambi i soggetti menzionati e l'altroè figlio della sola convivente.

LA MAGGIORAZIONE DI € 50 SPETTA AL PROPRIETARIO LIMITATAMENTE AL FIGLIO DI ENTRAMBI.

 

 

ULTERIORE DETRAZIONE ABITAZIONE PRINCIPALE

€ 50 X OGNI FIGLIO

-        proprietario al 50% dell'abitazione principale;

-       Convivente proprietaria al 50% della stessa unità immobiliare

-      nell'abitazione risiedeno anagraficamente e dimoramo abitualmente anche due figli di cui, però, solo uno e figlio di entrambi i soggetti menzionati e l'altro è figlio della sola convivente.

AD ENTRAMBI I COMPROPRIETARI SPETTA LA MAGGIORAZIONE DI € 25 CIASCUNO PER IL FIGLIO DI ENTRAMBI, MENTRE ALLA CONVIVENTE SPETTA LA MAGGIORAZIONE DI € 50 PER IL PROPRIO FIGLIO.

 

 

ULTERIORE DETRAZIONE ABITAZIONE PRINCIPALE

€ 50 X OGNI FIGLIO

-          proprietaria al 100% dell'abitazione principale;

-          nell'abitazione risiede anagraficamente e dimora abitualmente la figlia di anni 23 e la figlia di quest'ultima (nipote).

ALLA PROPRIETARIA SPETTA LA SOLA MAGGIORAZIONE DI € 50 PER LA FIGLIA DI ETA' INFERIORE AI 26 ANNI.

 

 

ULTERIORE DETRAZIONE ABITAZIONE PRINCIPALE

€ 50 X OGNI FIGLIO

-      proprietaria al 75% dell'abitazione principale;

-     nell'abitazione risiedono anagraficamente e dimorano abitualmente la figlia di anni 23 proprietaria al 25% della stessa abitazione e la figlia di quest'ultima.

AD ENTRAMBE LE PROPRIETARIE SPETTA LA SOLA MAGGIORAZIONE DI € 50 CIASCUNA PER LA PROPRIA FIGLIA.

 

 

ULTERIORE DETRAZIONE ABITAZIONE PRINCIPALE

€ 50 X OGNI FIGLIO

-      proprietario al 100% dell'abitazione principale;

-      nell'abitazione sono residenti  anagraficamente e dimorano abitualmente la  convivente e  tre figli di cui, però, solo uno è figlio di entrambi i soggetti menzionati e gli altri due sono figli rispettivamente dei singoli soggetti.

IL PROPRIETARIO HA DIRITTO  A DUE MAGGIORAZIONI DI € 50 UNA PER IL FIGLIO DI ENTRAMBI ED UNA PER IL PROPRIO FIGLIO.

 

 

ULTERIORE DETRAZIONE ABITAZIONE PRINCIPALE

€ 50 X OGNI FIGLIO

-      proprietario al 75% dell'abitazione principale;

-      nell'abitazione sono residenti anagraficamente e dimorano abitualmente la  convivente proprietaria al 25% della stessa abitazione e  tre figli di cui, però, solo uno è figlio di entrambi i soggetti menzionati e gli altri due sono figli rispettivamente dei singoli soggetti.

AD ENTRAMBI I PROPRIETARI SPETTEREBBERO DUE MAGGIORAZIONI DI CUI PERO UNA DI € 50 UNA PER IL PROPRIO FIGLIO E UNA DI € 25 PER IL FIGLIO  DI ENTRAMBI.